HOSTING

  • Server MultiCore con dischi in RAID mirroring posizionati in DATACENTER su connettività ITALIANA
  • Spazio web da 100MB o superiore con accesso FTP
  • Piattaforma a scelta Windows Server 2003 o Linux Slackware
  • Supporto applicazioni ASP e PHP
  • Database MySQL

 

DOMINI

  • Registrazione e trasferimento di domini .IT / .COM / .NET / .ORG / .INFO / .EU e di tutte le altre principali estensioni (ccTLD)
  • Miller Italia è un REGISTRAR accreditato presso il Registro Italiano dei Nomi a Dominio (NIC)
  • Gestione locale dei server DNS autoritativi e secondari
  • Possibilità di creazione sottodomini

 

POSTA ELETTRONICA PROFESSIONALE

  • Caselle email illimitate
  • Protezione Antivirus e AntiSPAM attivo su tutte le caselle email
  • Accesso POP3/IMAP
  • Creazione illimitati Alias e Riponditori automatici
  • Gestione Mailing List
  • WebMail per leggere ed inviare la posta ovunque via internet
  • Pannello di Controllo per gestione completa degli utenti
  • Abilitazione SMTP autenticato per invio email da qualsiasi provider senza dover cambiare impostazioni

 

PEC- Posta elettronica certificata

La posta elettronica certificata (PEC) è un nuovo sistema rapido e sicuro attraverso il quale è possibile inviare comunicazioni email con lo stesso valore legale della raccomandata con ricevuta di ritorno.
Utilizzando una casella email PEC,infatti, tutti i messaggi ricevuti ed inviati, da e verso altri indirizzi PEC, vengono gestiti da un’insieme di server e protocolli di sicurezza che rendono impossibile qualsiasi manipolazione del testo e degli allegati trasmessi dal mittente al destinatario garantendone così l’integrità e privacy.Il mittente riceve inoltre comunicazione, con data e ora precise, sia dell’avvenuta spedizione che della consegna del messaggio al destinatario ed, avendo valore legale, è possibile utilizzarla come prova in caso di contenzioso.
L’utilizzo della casella PEC è semplice come la posta elettronica ordinaria e non è necessario nessun software specifico per il suo utilizzo: è infatti possibile utilizzare la webmail da una qualsiasi postazione internet oppure configurare con pochi e rapidi passaggi il programma di posta preferito senza così cambiare le proprie abitudini.
Mentre per la posta elettronica ordinaria si potrà continuare ad utilizzare la propria casella attuale, per inviare posta certificata tramite la PEC può essere creato un nuovo indirizzo dedicato con estensione @pec.milleritalia.net (es. mario.rossi @pec.milleritalia.net) o con un dominio personalizzato @pec.dominiocliente.ext (es. mario.rossi @pec.dominiocliente.ext)
Grazie al sistema di norifiche è possibile ricevere, su una casella email ordinaria, la comunicazione di arrivo nuovi messaggi PEC, senza avere quindi la necessità di controllare ogni giorno l’arrivo di nuova posta.
I vantaggi di questo servizio sono dunque molteplici:

  • Comunicazione rapida come l’invio di una email e con lo stesso valore legale di una raccomandata con ricevuta di ritorno
  • Lo scambio dei dati avviene in modalità sicura e protetta tra soli sistemi di gestori autorizzati e certificati
  • Garanzia di integrità dei messaggi
  • Garanzia di ricezione dei messaggi da indirizzi certificati
  • Certezza dell’avvenuta ricezione del messaggio da parte del destinatario grazie alla ricevuta di consegna
  • Mantenimento registro informatico, con data ed ora precise, di tutte le comunicazioni inviate e ricevute

E’ importante ricordare che il decreto “anti-crisi” approvato il 28 novembre 2008 ha reso obbligatorio l’utilizzo della posta elettronica certificata ad aziende, liberi professionisti e pubbliche amministrazioni.

L’art. 16 del decreto stabilisce:

  • che le imprese devono comunicare il proprio indirizzo PEC all’atto della loro costituzione
  • che entro 3 anni dall’entrata in vigore del decreto le imprese già costituite devono comunicare il proprio indirizzo PEC al registro delle imprese
  • che i professionisti iscritti agli albi ed elenchi costituiti con leggi di stato devono comunicare ai propri ordini il proprio indirizzo PEC entro 1 anno dall’entrata in vigore del decreto
  • che le pubbliche amministrazioni devono istituire una casella di posta certificata per ogni registro di protocollo e ne devono dare comunicazione al CNIPA (Centro Nazionale per l’Informatica nella Pubblica Amministrazione)
  • che le comunicazioni tra le pubbliche amministrazioni possono avvenire via PEC senza che il destinatario debba dichiarare la propria disponibilità ad accettarne l’utilizzo
  • che la consultazione per via telematica degli indirizzi di posta certificata nel registro delle imprese e negli albi deve avvenire liberamente e senza costi (così come già avviene per gli indirizzi email e PEC delle PA sul sito del CNIPA)
    Spazio web supplementare – storage